Qualche cenno sull'argomento:

zetesis_articolo_het

Zetesis è un prodotto versatile e completo per l’automazione della biblioteca.

Grazie alla sua struttura modulare e ad un imponente sistema di parametrizzazione è possibile utilizzare Zetesis in biblioteche di varia natura e dimensione – la piccola biblioteca con un solo computer, la grande biblioteca pubblica con migliaia di movimenti al giorno, il sistema distribuito sul territorio – e con le più disparate forme di interconnessione – la rete locale, la rete di biblioteche con un server centrale, la rete virtuale di biblioteche connesse via Internet o soluzioni miste di queste.
Oltre ad offrire tutti gli strumenti necessari per la gestione di una biblioteca tradizionale – catalogazione, gestione della circolazione, OPAC – Zetesis dispone di una serie di strumenti idonei alla gestione delle biblioteche che danno agli utenti il libero accesso ai personal computer – controllo degli accessi alle stazioni, browser Internet configurabili, ‘blindatura’ delle stazioni, gestione centralizzata delle stampe, assistenza sistemistica.

Zetesis è un software indipendente, nel senso che viene completamente progettato e realizzato in Italia da H&T, con la collaborazione di operatori e utenti ma senza alcuna partnership vincolante con enti pubblici o altre aziende. In forza di ciò,  Zetesis deve necessariamente basare la propria diffusione interamente sulla propria qualità, su un prezzo altamente concorrenziale, su uno sviluppo continuo e su un costante confronto con chi opera in biblioteca, con gli utenti e con le tecnologie.

Grazie a questo continuo aggiornamento, Zetesis è il prodotto che offre la più vasta gamma di soluzioni nell’ambito dell’automazione in biblioteca, sia come numero di funzionalità che come varietà di architetture.

Catalogare non è mai stato più semplice

Il modulo di catalogazione di zetesis.net consente di rappresentare tutti i campi previsti da Unimarc, oltre ad un numero rilevante di campi custom. Zetesis mantiene anche a livello di data entry la struttura di un record Unimarc, con un campo per ogni singolo subfield, sollevando così il catalogatore da compiti ingrati come la digitazione della punteggiatura ISBD. La catalogazione descrittiva diventa in questo molto più veloce e richiede competenze molto meno specifiche.
Zetesis dispone anche di strumenti di cattura dei dati da varie fonti per la catalogazione derivata – altri server Zetesis e SBN Indice, ma anche da repertori sprovvisti di interfacce standard come gran parte degli OPAC a partire da quello SBN –  e consente di acquisire record da file Marc, da display ISBD e da altri formati di larga diffusione.

Niente più code con la tecnologia RFID

Le etichette RFID (Radio Frequency Identification) consentono di identificare sia le opere che le tessere degli utenti al semplicRFID-Chip-300x293e passaggio in prossimità di un’apposita antenna. Le operazioni sono notevolmente più rapide, soprattutto perché si possono identificare più etichette in una sola volta: semplicemente appoggiando le opere e la tessera sull’apposito ricevitore, il sistema provvede ad eseguire il prestito senza interventi manuali (eccetto che in caso di anomalie) e disattiva contemporaneamente la protezione antitaccheggio.
Zetesis mette anche a disposizione una stazione di self-service tramite la quale gli utenti possono eseguire da soli la consegna in prestito senza passare dal banco della distribuzione, il che si traduce in un’ulteriore riduzione dei tempi di consegna.